Ricerca base Ricerca avanzata Ricerca parole chiave Ricerca note a sentenza
IUSIMPRESA - Osservatorio Bibliografico del Diritto dell'Economia
venerdì, 20 luglio 2018
IT
IT
EN
EN
FR
FR
ES
ES
DE
DE
PT
PT



Rassegna Stampa Rassegna Stampa - Dettaglio Articolo [Stampa questa pagina]
www.altalex.com - 14/11/2003
Avv. Barbara Gualtieri


Con il patrocinio dell’Ordine degli Avvocati di Bari, si è svolto in Altamura (Ba), in data 14.11.2003, presso la Sala Simone Viti – Maino, un interessante seminario dal titolo "Professione forense e nuove tecnologie: aspetti pratici tra mondo giudiziario e sicurezza", organizzato dal C.S.I.G. (Centro Studi Informatica giuridica di Bari), in collaborazione con la locale Associazione Avvocati e Praticanti Avvocati.

Dopo i saluti di presentazione dell'Avv. Vincenzo Barone e dell’Avv. Rosa Vulpio (moderatrice), rispettivamente Presidente e Vice Presidente dell’Associazione Avvocati e Praticanti Avvocati di Altamura, ha aperto i lavori l’Avv. Massimo Melica (Presidente del C.S.I.G. - Componente Commissione progetto per il processo telematico Ministero della Giustizia – nonchè membro della Commissione informatica del Consiglio Nazionale Forense), con la relazione: "La modernizzazione della comunicazione forense nel processo civile".

E’ indubbio che l’avvento delle tecnologie digitali (del “bit”, ossia del “binay digit”) stia imponendo al mondo del diritto una nuova e formidabile sfida, di portata rivoluzionaria, così come è accaduto allorquando si è arricchita la modalità espressiva del pensiero umano.

Come ha ricordato di recente il Ministro Stanca alla prima conferenza europea su “Giustizia e telematica”, il processo telematico è già in fase di sperimentazione e realizza obiettivi fondamentali, come la riduzione dei tempi e il recupero di efficienza della giustizia civile.

A regime esso determinerà impatti organizzativi e tecnologici rilevanti non solo sul complesso sistema-giustizia, ma anche sugli uffici legali che dovranno dotarsi di strumenti, di competenze adeguate e di una organizzazione che rifletta le nuove modalità operative e di lavoro.

Al centro del brillante ed esauriente intervento dell’Avv. Massimo Melica vari argomenti di particolare attualità:

  • l'evoluzione normativa dell’istituto della firma digitale, con i suoi dirompenti effetti sociali, economici e relazionali;

  • l’ingresso del documento informatico (inteso quale rappresentazione informatica di atti, fatti o dati giuridicamente rilevanti) in materia di documentazione amministrativa da parte della Pubblica Amministrazione (D.P.R. n.445 del D.P.R. 28 dicembre 2000);

  • l’analisi del Decreto 13 febbraio 2001, n.123, concernente il regolamento del cosiddetto “processo telematico”, ossia la possibilità offerta alle parti, al giudice ed alla cancelleria di formare, comunicare e notificare gli atti processuali mediante documenti informatici, sottoscritti con firma digitale;

  • le riflessioni in materia di crittografia e quindi anche di riservatezza della comunicazione.

L’Avv. Vito Stefano Pasciolla, Direttivo Associazione Avvocati e Praticanti Avvocati di Acquaviva delle Fonti e Cassano delle Murge e coeditor del sito www.avvocatiacquavivacassano.it, ha affrontato il tema delle risorse giuridiche in rete e delle metodiche di ricerca.

Prezioso il lavoro di menzione delle fonti di informazione giuridica presenti nel web, di cui ha dato atto nell’illustrazione e distribuzione di una limited edition del CD dal titolo "Mare Magnum", giunto alla edizione 2.0.

Utilissima "mappa" per imparare a districarsi nel web alla ricerca di materiale giuridico, il CD si arricchisce di testi di legge, lavori di seminari e convegni, con una suite di free software in grado di attrezzare completamente ed a costo zero lo studio legale.

Ideato dagli editors del portale www.avvocatiacquavivacassano.it, contiene anche la collezione completa delle esilaranti strisce a fumetti dell'"Avv. Peppe di Furia", l'ormai famigerato personaggio creato dall'Avv. Tommaso Milella.

Particolare attenzione al complesso problema della sicurezza nello studio legale, è stata posta dall’Avv. Giuseppe Santo Barile, componente Comitato scientifico Centro Studi di Informatica Giuridica e responsabile web del portale www.realtaforense.it, che ha esaminato l'insieme delle misure (di carattere organizzativo e tecnologico) atte a garantire l'utente, la disponibilità, l'integrità e la riservatezza delle informazioni e dei servizi, gestiti o erogati dallo studio legale in modo digitale.

Di fondamentale importanza, dunque, la corretta diagnosi dei rischi connessi allo svolgimento dell’attività legale sotto il profilo degli aspetti tecnologici (computers in rete, esistenza di software antivirus, utilizzo o meno di servers, affidabilità dei computers e loro alternatività, sistemi di salvataggio dei dati, contratto di assistenza da parte di affidabile società di servizi, utilizzo della posta elettronica e sistema di protezione centralizzato chiamato firewall, etc.).

Il seminario si è chiuso con la relazione del Dott. Giorgio Mantovano, dottore commercialista, che ha illustrato la portata assolutamente innovativa dal punto di vista scientifico del portale www.iusimpresa.com, rivoluzionario “Osservatorio bibliografico del diritto dell’economia”, in lingua italiana, inglese, francese, spagnola e tedesca.

Avente per oggetto lo spoglio, ad oggi, di oltre 240 riviste, italiane e straniere, il portale si propone come efficacissimo strumento di ricerca bibliografica, utile a studenti, dottori commercialisti, avvocati, consulenti, magistrati, ricercatori ed operatori del diritto e dell’economia in genere.

Fondamentale per gli spunti comparatistici, www.iusimpresa.com prevede un sistema di registrazione gratuito, fruibile, come tutte le pagine, in cinque lingue.

Una volta effettuata la registrazione, all’utente viene spedita via e-mail una login ed una password, che gli consentono di avere contezza della rivista, italiana o straniera, che accoglie l’articolo o nota a sentenza, nonché della relativa reperibilità in biblioteche italiane e straniere.

Come chiarito nella sezione “Criteri di ricerca”, l’utente può ricercare ricorrendo all’utilizzo dei noti operatori boleiani o ad un efficace sistema di parole chiave, anch’esso plurilingue.

La parola chiave, una volta tradotta, diviene la finestra per far accedere il navigare straniero, proveniente dalle più disparate comunità scientifiche.

Interessante ed unica nel suo genere non solo la sezione dedicata alla Rassegna stampa (gli articoli dedicati a www.iusimpresa.com sono indicati in cinque lingue), ma anche la vetrina delle monografie, che, grazie alla preventiva autorizzazione delle case editrici, consente di scorrere i sommari e/o gli indici delle monografie censite (vedasi ad esempio i volumi a cura Giuffrè, Cedam, Giappichelli, La Tribuna, Cacucci, etc.), offrendo pertanto un contributo informativo di significativa importanza.

Patrocinato moralmente da autorevoli istituzioni italiane e comunitarie (vedasi l’apposita sezione dedicata ai patrocini morali), www.iusimpresa.com costituisce, senza dubbio, a pochi mesi dal varo on line, un modello ideale per la globalizzazione dell’informazione tecnica, un primo passo verso la costruzione di quel grande giardino, ancora non adeguatamente esplorato, della letteratura giuridica ed economica transnazionale.


[Stampa questa pagina]

Home
Altro su questo sito
Contatti

Home Page | Mission | Parole Chiave | Riviste Monitorate | Sentenze | Contatti
Links | Biblioteche Italiane | Biblioteche Estere | Editori | Consiglio Direttivo | Patrocini Morali
Comitato Scientifico | Rassegna Stampa | Segnalato da... | Demo | Privacy | Altro su questo sito


Iusimpresa ® Copyrights © e Diritti Riservati 2001
Per ogni segnalazione e/o richiesta si prega di contattare Iusimpresa
Tel: (+39) 0832 309570 e-mail: info@iusimpresa.com
P.IVA: 02462600756
Osservatorio Centro Studi Informatica Giuridica di Lecce